Plinews Blog

Materiali di studio e approfondimento

Donne Ad Alta Voce: iniziativa contro il femminicidio settembre 23, 2013

Filed under: Eventi sul territorio — B. @ 8:07 pm

AD ALTA VOCE manifesto

 

Un progetto unico per l’intera vallata contro la violenza sulle donne: uno dei temi di più stretta attualità di cui le cronache nazionale ne parlano quotidianamente. E’ stato presentato ieri mattina a Palazzo delle Laudi a Sansepolcro il progetto dal titolo “Donne ad Alta Voce: letture, musica e danza contro il femminicidio”. Un’iniziativa realizzata dalla compagnia Teatro dei 90 e con il patrocinio di vari Comuni della valle bagnata dal fiume Tevere, oltre alla Provincia di Arezzo e il Centro Pari Opportunità provinciale, dallo stesso centro della Regione Umbria, dal Centro Pari Opportunità della Provincia di Perugia, dalla Commissaria di Parità Perugia e Arezzo. Attraverso il progetto “Donne ad Alta Voce”, la compagnia si è fatta promotrice di un’opera di sensibilizzazione nel territorio dell’Alta Valle del Tevere sul tema della violenza sulle donne chiamando le associazioni femminili e i Comuni del territorio a una partecipazione attiva. Sono previsti tre incontri domenicali, con cadenza settimanale e ingresso gratuito, durante i quali cinque attrici della compagnia e trentasei donne che hanno aderito all’iniziativa, proporranno la lettura di un’antologia di brani tratti da testi di vario genere: poesia, saggistica, diari, articoli di giornale. Particolare attenzione sarà riservata al libro “Ferite a morte” di Serena Dandini,  per l’incisività e l’attualità del contenuto: tutto, in pratica, è partito da questo testo. Per il Comune di Sansepolcro prenderanno parte allo spettacolo come lettrici lo stesso sindaco, Daniela Frullani e il consigliere alle Pari Opportunità, Maria Rosa Chiasserini. Ma non solo: infatti, hanno aderito anche l’assessore provinciale Carla Borghesi e la presidente dell’associazione “Silvia Zanchi”, Fabrizia Barlozzi. Questi tre momenti, della durata di un’ora circa, prevedono interventi musicali privilegiando l’aspetto comunicativo. Le date previste, come abbiamo già detto, sono tre: il 29 settembre a Umbertide, il 6 ottobre a Città di Castello e la domenica successiva a Sansepolcro presso il teatro Regina Elena. Questa iniziativa potrebbe avere anche un importante risalto mediatico nazionale poiché la nota attrice biturgense Valentina Lodovini, da sempre molto sensibile a questo tipo di problematica, si è detta disponibile a partecipare alla seconda iniziativa in programma al teatro tifernate. Insomma, un fenomeno che va senza dubbio combattuto e distrutto: la Valtiberina ha già iniziato da tempo e sta proseguendo su questa strada.

Nella foto: il sindaco di Sansepolcro, Daniela Frullani (a sinistra); il vicesindaco di Città di Castello, Michele Bettarelli e il consigliere biturgense Mariarosa Chiasserini, delegato alle Pari Opportunità

Annunci
 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...